Carotaggi e microcarotaggi

Per corretta applicazione delle NTC è necessario correlare le risultanze delle Prove Non Distruttive con prove effettive sui materiali ed in particolare prove di compressione su campioni cilindrici.

Preliminarmente si individuano le aree libere da armatura con indagine pacometrica, eseguendo quindi alcuni prelievi mediante carotaggio di una piccola porzione di muratura/struttura

L’ispezione può altresì permette l’analisi della morfologia muraria, l’esecuzione di una prova diretta di carbonatazione , la verifica della presenza di cavità e, specie nelle murature, l’analisi endoscopica.

Il prelievo del campione avviene mediante una carotatrice a corona diamantata e può essere condotto a secco o con acqua. La carotatrice viene fissata alla muratura e la corona viene introdotta nella muratura. Il materiale estratto che, a seconda della litologia e tipologia di muratura è più o meno coeso,  viene sottoposto alla caratterizzazione meccanica di laboratorio.