La prova di progetto consiste nell’applicazione di un carico pari ad almeno tre volte quello di esercizio ad un palo adeguatamente strumentato non appartenente alla palificata da controllare (palo pilota) per determinarne il carico limite e studiarne la curva di carico-cedimento.

La prova di collaudo, invece, al contrario, viene effettuata su pali appartenenti alla palificata applicando un carico pari a 1.5 volte quello di esercizio mediante uno o più martinetti idraulici contrastati da una zavorra o da una trave legata a due o più pali di ancoraggio che lavorano a trazione.

Il carico viene misurato  in relazione alla pressione del circuito idraulico e dell’area del martinetto, gli spostamenti vengono rilevati in continuo da appositi trasduttori di posizione collegati alla centralina di acquisizione.

Le NTC 2008 indicano ( paragrafo 6.4.3.7.2 )  il numero minimo di prove di verifica in corso d’opera  pari a 1 (per numero di pali inferiore o uguale a 20), a 2 (per numero di pali compreso tra 21 e 50), a 3 (per numero di pali compreso tra 51 e 100), a 4 (per numero di pali compreso tra 101 e 200), a 5 (per numero di pali compreso tra 201 e 500), il numero più prossimo al valore 5 + n/500 (per numero di pali superiore a 500).

prova-carico-statica-su-palo